IL VOLTO DEL VANGELO

Pubblicato giorno 22 luglio 2018 - In home page, in primo piano, news

immigrati

Una donna ridotta all’estremo e pescata nelle acque del Mediterraneo è l’immagine provocante di questa estate.  Il comunicato CEI afferma: “E’ l’ultima immagine di una tragedia alla quale non ci è dato di assuefarci”. Chi scappa da guerre , fame, deserti e torture non può trovare frontiere chiuse e barriere di orgoglio. I cristiani su queste vicende della storia e su altre situazioni, da che parte stanno? E’ una domanda posta all’orecchio. Non ci si può nascondere dietro i muri della paura e delle urla prima noi e poi gli altri. E’ chiesto a tutti: “di osare la solidarietà, la giustizia e la pace”. Quanto accade non ci può trovare distratti o impauriti da un clima di diffidenza, indifferenza, né essere faciloni. Il Signore Gesù nel Vangelo di questa domenica si presenta carico di compassione verso i suoi amici e verso quanti lo cercano. Marco è il  Vangelo del discepolo che segue Gesù e fissa lo sguardo su di Lui, senza distrazioni. Conclude la CEI: “Avvertiamo in maniera inequivocabile che la via per salvare la nostra stessa umanità dalla volgarità e dall’imbarbarimento passa dall’impegno a custodire la vita. Ogni vita. A partire da quella più umiliata, esposta e calpestata”. Non si tratta di essere buoni, ma giusti.

Buona domenica

don Giovanni

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)