Settimana dell’Unità dei Cristiani 18/25 GENNAIO 2019

Pubblicato giorno 20 gennaio 2019 - In home page, in primo piano

02settimana_preghiera_2019

Ogni anno i cristiani in tutto il mondo si riuniscono in preghiera per crescere nell‘unità. Lo facciamo in un mondo in cui la corruzione, l‘avidità, l‘ingiustizia causano disuguaglianza e divisione. La nostra è una preghiera unita in un mondo frantumato, per questo è incisiva. La Settimana di preghiera per l‘unità dei cristiani 2019 è stata preparata dai cristiani dell‘Indonesia. Vi rendiamo disponibile il testo che ci accompagnerà nella Settimana dell’Unità dei Cristiani tratto dal libro del Deuteronomio 16,18-20:

“Andrete nel luogo che il Signore avrà scelto come sede del suo culto, davanti a lui, farete festa voi, i vostri figli e le figlie, i vostri schiavi e le schiave, i leviti che abiteranno nelle vostre città, i forestieri, gli orfani e le vedove che saranno in mezzo a voi. Non dimenticate che siete stati schiavi in Egitto: osserverete e metterete in pratica queste leggi. Quando avrete finito di trebbiare il grano e di pigiare l’uva, celebrerete per sette giorni la festa delle Capanne. In quell’occasione farete festa voi, i vostri figli e le figlie, i vostri schiavi e le schiave, i leviti, i forestieri, gli orfani e le vedove che abiteranno nelle vostre città. Farete festa per sette giorni in onore del Signore, vostro Dio, nel luogo che egli avrà scelto. Sarete pieni di gioia, perché il Signore, vostro Dio, vi avrà benedetto con un raccolto abbondante e con il successo del vostro lavoro. Tre volte all’anno gli uomini si presenteranno al Signore, vostro Dio, nel luogo che egli avrà scelto: per la festa dei Pani non lievitati, per la festa delle Settimane e per la festa delle Capanne. Nessuno osi presentarsi al santuario del Signore a mani vuote, ma ciascuno farà un’offerta nella misura della benedizione che il Signore, vostro Dio, gli avrà dato. 

In tutte le città che il Signore, vostro Dio, sta per darvi, nominerete giudici e magistrati per ogni tribù. Essi amministreranno la giustizia per il popolo in modo imparziale. Non deviate il corso della giustizia e non fate preferenze. Non accettate regali, perché il regalo rende ciechi i sapienti e corrompe le decisioni dei giusti. Cercate di essere veramente giusti e così resterete in vita e possederete la terra che il Signore, vostro Dio, sta per darvi”.

 

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)