Prima Messa

Prima Messa“Lo Scudo” del 27 marzo 1958 mostrava la foto della
nuova chiesa dei SS. Medici, ormai ultimata nei lavori
in muratura, accompagnata da un articolo dal titolo:

C’E QUALCOSA DI NUOVO…
NEL CIELO DI OSTUNI…
Siamo entrati nella chiesa nuova che, anche se illuminata parzialmente, priva ormai delle impalcature, appare maestosa nell’armonia ardita dei pilastri e nell’ampio respiro della sua altezza: linda nel candore del suo intonaco; don Andrea che, compiacente e soddisfatto, gentilmente ci accompagnava, ci ha detto che molto si è realizzato per questa grande opera, grazie al contributo dello Stato ed al sacrificio generoso di tanti benefattori, ma tanto resta ancora da fare.
Don Andrea ci ha informato che la signorina Teresa Rapanà dedicherà per il fratello canonico don Luigi l’altare già in lavorazione; la signorina Vita Minetti per il fratello disperso in Jugoslavia ha offerto la spesa necessaria per la Croce del Campanile…

Il 27 settembre 1957 fu celebrata la prima messa all’interno della nuova chiesa officiata da monsignor don Andrea Anglani, mentre non erano ancora state smontate le impalcature ed era possibile utilizzare soltanto un presbiterio senza altare, senza immagini e senza luce.
Il 24 agosto 1958 l’Arcivescovo Monsignor Margiotta benediceva solennemente le nuove campane ungendole col sacro crisma, lavandole ed accendendovi sotto bracieri di carboni ardenti dove fu versato in gran copia l’incenso: su “Lo Scudo”, recante la stessa data, abbiamo trovato scritto:
“Campana SS. Medici; quintali 7,61 – MI bemolle;
Campana Madonna dei Fiori: quintali 5,57 – SOL;
Campana S. Giuseppe: quintali 2,81 – SI bemolle”.
La chiesa fu benedetta la sera del 7 dicembre 1958 e la cerimonia fu spiegata da don Francesco Sozzi ai fedeli presenti e successivamente ricordata su “Lo Scudo” del 27 gennaio 1959.

Condividi su:   Facebook Twitter Google