Arcivescovo

ArcivescovoS. E. Mons.
Domenico CALIANDRO
Nato a Ceglie Messapico (Br) il 5 settembre 1947, ha conseguito la maturità classica presso il Pontificio Seminario Regionale di Molfetta nel 1966 e, dopo l’anno filosofico passato al Seminario Romano Maggiore, ha proseguito gli studi nella Pontificia Università Lateranense, conseguendo nel 1971 la Licenza in Sacra Teologia e nel 1988 il Dottorato. Ha espletato il corso in Teologia Morale presso l’Accademia Alfonsiana in Roma. Si è laureato in Filosofia presso l’Università statale di Bari nel 1986.
È stato ordinato Diacono il 31 ottobre 1970 e Sacerdote il 18 marzo 1971. È nominato Cappellano d’onore di Sua Santità il 6 marzo 1986. Ha svolto il ministero sacerdotale come animatore e professore di religione nel Pontificio Seminario Romano Minore, come vice rettore nel Seminario diocesano di Oria (Br), vice parroco nella parrocchia San Rocco in Ceglie, poi parroco nella parrocchia San Francesco in Oria, canonico teologo nel Capitolo Cattedrale di Oria, cooperatore del Rettore del Santuario di San Cosimo in Oria.
È stato docente di religione nel liceo classico “V. Lilla” di Francavilla Fontana (Br); dal 1979 docente di Teologia Morale e di Antropologia ed Etica filosofica nell’Istituto Teologico del Pontificio Seminario Regionale di Molfetta (Ba) e di Teologia Morale nell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Oria, Vicario Foraneo della Vicaria SS. Pietro e Paolo Apostoli e poi Vicario Episcopale per i Ministeri Ordinati e il Diaconato Permanente. Dal 1976 al 1980 Segretario del Consiglio Presbiterale, poi membro dei Consigli: Episcopale, Presbiterale Pastorale e del Collegio dei Consultori.
Il 23 aprile 1993 è stato nominato Vescovo della Diocesi di Ugento – S. Maria di Leuca, dove ha svolto per sette anni il suo ministero episcopale, fino al 13 maggio 2000. Il 12 luglio 1999, dopo la scomparsa di Mons. Vittorio Fusco, è stato nominato Amministratore Apostolico della Diocesi di Nardò – Gallipoli. Il 13maggio 2000, il Beato Giovanni Paolo II lo nomina Vescovo della Diocesi di Nardò-Gallipoli, di cui prende canonicamente possesso il 3 luglio 2000. Dal 2006 al 2009 svolge la sua prima Visita pastorale alla Diocesi di Nardò-Gallipoli.
In data 20 ottobre 2012, il Santo Padre Benedetto XVI lo nomina Arcivescovo di Brindisi-Ostuni.
Nell’ambito della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) è membro della Commissione episcopale per il laicato. Nella Conferenza Episcopale Pugliese gli è affidata la presidenza della Commissione regionale per i migranti.

 

 
LO STEMMA EPISCOPALE
“Sicut oliva in fidelitate Domini”, che tradotto significa dal latino “Come un ulivo piantato nella fedeltà del Signore”. “Ero tra gli alberi di ulivo della mia masseria – ha raccontato Mons. Caliandro – e leggevo il salmo 51 che sintetizzando parla di un ulivo verdeggiante che si abbandona alla fedeltà di Dio, mi aveva commosso, mi fermai per un po’, poi andai avanti. Un mese dopo ho avuto la notizia di essere stato nominato vescovo e quel salmo mi è tornato alla mente”.
Condividi su:   Facebook Twitter Google