Appuntamenti

ź Elenco records

Lettera del Parroco alla ComunitÓ per l'Anno della Fede

sabato 13 ottobre 2012

Lettera del Parroco alla ComunitÓ per l'Anno della Fede
“La porta della fede (cfr. At 14,27) che introduce alla vita di comunione con Dio e permette l’ingresso nella sua Chiesa è sempre aperta per noi. È possibile oltrepassare quella soglia quando la Parola di Dio viene annunciata e il cuore si lascia plasmare dalla grazia che trasforma”.
(Benedetto XVI, “La Porta della fede”)
Carissimi,
così comincia la Lettera Apostolica del Santo Padre Benedetto XVI “La porta della fede” con la quale indìce l’anno della fede che avrà inizio l’11 ottobre 2012. La porta della fede, dice il Santo Padre, è sempre aperta per noi! Ciò significa che se è vero che l’ingresso nella Chiesa avviene con il Battesimo, per i battezzati non è scontato avere la fede, che è diverso dal credere che Dio esiste. Ma la porta della fede è sempre aperta per noi! È “possibile oltrepassare quella soglia quando la Parola di Dio viene annunciata” e il cuore accoglie quella Parola che può cambiare la nostra vita. Anche noi possiamo entrare nella fede, ora, se abbiamo un cuore che si lascia plasmare.

La nostra Chiesa diocesana di Brindisi-Ostuni, con la celebrazione del XIII Convegno ecclesiale tenutosi a San Giovanni Rotondo dal 28 al 30 agosto, dal titolo <<La Parrocchia: popolo sacerdotale, profetico e regale a servizio del Vangelo>>, ha dato ufficialmente avvio al nuovo anno pastorale che ci vedrà impegnati nella riscoperta dei nostri percorsi di vita cristiana.

Attraversare la porta della fede comporta immettersi in un cammino che dura tutta la vita, continua il Santo Padre. Durante questo cammino, il chicco di grano della fede va protetto, va custodito; come fa il contadino saggio che protegge la semina perché possa dare un frutto sano, così dobbiamo fare noi con la nostra fede. Il frutto più prezioso della nostra fede è la comunione con Dio, che si realizza quando non si distingue più il tuo agire dall’agire di Dio.

Ci prepareremo Mercoledì 10 ottobre, alle ore 19,30 rileggendo la Lettera apostolica “La porta della fede” di Benedetto XVI.

Per vivere da protagonisti l’inizio dell’Anno della Fede, che si terrà a Roma giovedì 11 ottobre predisporremo, nel salone parrocchiale, il collegamento televisivo per seguire, in diretta, questo particolare evento di grazia (RAI 1 ore 9,30).

Saranno diverse le iniziative che ci vedranno protagonisti segnalo, già da ora, un importante pellegrinaggio diocesano che vivremo a Brindisi nel pomeriggio di sabato 13 ottobre con la presenza di Sua Eminenza il Signor Cardinale Fernando FILONI, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli. Data l’importanza dell’evento, saranno sospese le attività e le celebrazioni previste in parrocchia. La Celebrazione sarà trasmessa in diretta su TELENORBA 7 (ore 18).

A livello comunitario vivremo con l’Arcivescovo e le comunità parrocchiali della Diocesi, il prossimo 9 gennaio 2013, un pellegrinaggio a Roma per rinnovare, sulla tomba dell’Apostolo Pietro, la nostra Professione di Fede.

Sarà importante, inoltre, predisporsi ad incontri di catechesi comunitaria che vivremo con cadenza quindicinale abitualmente di giovedì, a partire dal 18 ottobre. Questo itinerario di fede vede chiamati tutti, principalmente OO.PP. della Catechesi, della Liturgia e della Carità, oltre ai componenti dei vari gruppi, associazioni e movimenti presenti in Parrocchia (Apostolato della Preghiera, Azione Cattolica, Comunione e Liberazione e Rinnovamento nello spirito).

La formazione quest’anno, perciò, sarà comunitaria!

Oggetto dei nostri incontri saranno i documenti del Concilio Ecumenico Vaticano II, il Catechismo della Chiesa Cattolica e altre questioni che, man mano, emergeranno. Anche il percorso dell’Iniziazione Cristiana, sia con le famiglie che con i ragazzi, sarà oggetto di queste attenzioni.

Faccio appello al popolo di Dio che vive nella nostra Comunità, a dare la propria disponibilità in servizi e compiti a favore del popolo santo di Dio. La parrocchia non è affare del Parroco né tantomeno di quanti svolgono un servizio ma appartiene a tutti, quindi anche a te!

Per questo invito a dare la propria disponibilità per la costruzione dell’edificio spirituale che siamo noi. Faremo, particolarmente, attenzione non nel moltiplicare le iniziative, quanto a dare spessore a quelle già in atto.
Prevediamo di vivere un appuntamento comunitario che segni l’inizio del nuovo anno pastorale in occasione della celebrazione della GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE che celebreremo, con tutta la Chiesa, Domenica 21 ottobre (ore 10,30).

Riporto di seguito alcune indicazioni pastorali proposte per il nostro cammino parrocchiale dalla Nota della Congregazione per la Dottrina della Fede:

- Tutti i fedeli sono invitati a leggere e meditare la Lettera Apostolica "Porta Fidei" del Santo Padre Benedetto XVI.
- Intensificare la celebrazione della fede nella liturgia, e in particolar modo nell'Eucarestia, nella quale la fede della Chiesa viene proclamata, celebrata e fortificata. Tutti i fedeli sono invitati a parteciparvi in modo cosciente, attivo e fruttifero.
- I sacerdoti potranno studiare i documenti del Concilio Vaticano II e il Catechismo della Chiesa Cattolica, applicando i frutti di tale studio alla pastorale e proponendo cicli di omelie sulla fede o alcuni dei suoi aspetti specifici.
- I catechisti potranno appellarsi ancor più alla ricchezza dottrinale del Catechismo della Chiesa Cattolica e guidare gruppi di fedeli alla lettura e approfondimento dello stesso.
- Le parrocchie possono contribuire alla diffusione del Catechismo della Chiesa Cattolica e di altri testi adatti alle famiglie -luoghi primari della trasmissione della fede-, per esempio in occasione della benedizione delle case, del battesimo di adulti, cresime e matrimoni.
- Promuovere missioni popolari e altre iniziative nelle parrocchie e nei luoghi di lavoro, per aiutare i fedeli a riscoprire il dono della fede battesimale e la responsabilità della testimonianza.
- I membri degli Istituti di Vita Consacrata e delle Società della Vita Apostolica sono chiamati a impegnarsi nella nuova evangelizzazione, mediante l'apporto dei propri carismi.
- Le Associazioni e i Movimenti ecclesiastici sono invitati a farsi promotori di iniziative specifiche, mediante l'apporto del proprio carisma.
- Tutti i fedeli cercheranno di comunicare la propria esperienza di fede e carità, dialogando con i credenti di altre confessioni cristiane, di altre religioni e con i non-credenti. Si spera che tutto il popolo cristiano intraprenda una specie di missione tra le persone con cui vive e lavora.

Rendo, inoltre, note alcune date importanti per la ripresa delle attività pastorali:
Sabato 20 ottobre vivremo la Festa di inizio catechismo con tutti i bambini/ragazzi e le loro famiglie (ore 16);
da Lunedì 22 ottobre daremo inizio agli incontri settimanali di catechismo, secondo il calendario che verrà, in seguito, comunicato.

Gli uomini del nostro tempo devono sapere che Dio è solo Amore, che Dio salva, che non c’è peccato che non possa essere perdonato se viene riconosciuto e seguito dal pentimento! Che l’incontro con Cristo cambia la vita! L’amore di Cristo non può non spingerci ad evangelizzare perché la fede non è una cosa tra me e Dio. Se non evangelizziamo è perché questo amore non ce l’abbiamo e se non ce l’abbiamo non possiamo trasmetterlo agli altri, neppure ai nostri figli! quest’Amore che è fonte di vita per noi e per i nostri fratelli.

Vi saluto con la benedizione del Signore.

Il Parroco e
Il Consiglio Pastorale Parrocchiale
 
P.S. In questi giorni questa lettera (clicca qui per scaricarla), congiuntamente a quella dell'Arcivescovo, sarà recapitata in tutte le famiglie della nostra Comunità parrocchiale.

Alcune foto

Tutte le foto