19/07/2020 XVI Domenica del Tempo Ordinario – Anno A Sap 12, 13. 16-19; Sal. 85; Rm 8, 26-27; Mt 13, 24-43. Il buon seme e la zizzania.

Pubblicato giorno 19 luglio 2020 - In home page, in primo piano

mensa 2

La Parabola del buon grano e “della zizzania” è uno dei racconti più sorprendenti di Gesù. La sorpresa è la tranquillità del padrone, sono i servi a agitarsi. Il padrone non ha fatto nulla e non vuole si faccia nulla per strapparlo (vers.29).Al padrone sta a cuore che il grano cresca. La vocazione del campo è che faccia frutto e la forza di quel grano è che cresca, nonostante la zizzania. I servi sono turbati :”Vuoi che andiamo a raccogliere la zizzania?” . C’è sempre chi ama situazioni precipitose. Gesù impedisce che ,strappando il male , i servi eliminino il bene .Sradicando la zizzania è possibile calpestare il grano. Nella nostra zolla c’è qualcosa di buono ,quello che lui ha seminato. Andate avanti con lo sguardo di bontà che c’è’! Paolo, nella seconda lettura, ci ricorda che lo Spirito ci aiuta e incoraggia nella nostra debolezza. Lo Spirito suggerisce e affronta ogni situazione ;lo Spirito allarga i nostri orizzonti ,e intercede per noi.Non deve essere la zizzania a intimorirci. Nella battaglia tra il bene e il male, vincerà Dio. Il credente deve difendere il bene ,donando parole di sicurezza.

Buona domenica

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)